Error message

Deprecated function: The each() function is deprecated. This message will be suppressed on further calls in menu_set_active_trail() (line 2405 of /home/angel763/public_html/angelsdream/includes/menu.inc).

2010

2010, 31 luglio

Gli Angel's tornano al successo in quel di Mocchie!

Il ritorno degli Angel's dopo due mesi di assenza dalle scene

La nostalgia del palcoscenico cominciava a farsi sentire, ma per fare quel salto di qualità e poter proporre un concerto in autonomia, un periodo di stop alle scene si era reso necessario. Il repertorio si é notevolmente arricchito, il che ci consente di essere un po' più originali rispetto alle realtà gospel della provincia alle quali, per iniziare, eravamo costretti ad ispirarci. Qualche canzone é stata tradotta in italiano per venire incontro al pubblico, approntando anche qualche innovazione nei movimenti. 
La serata di Mocchie é stata certamente il punto di svolta del gruppo, il quale avrebbe anche potuto risentire di qualche tempo di parziale distacco per motivi di lavoro. Un insuccesso avrebbe potuto far apparire incrinature nella struttura del gruppo. 
Malgrado qualche incertezza pre-concerto, comunque, siamo (a detta del pubblico) efficacemente riusciti a trasmettere le emozioni che noi stessi proviamo durante i concerti. I festeggiamenti, prolungati ben oltre l'ottimo rinfresco propostoci dalla Pro Loco di Condove, hanno suggellato l'evento. 
Al di là di tutto, sicuramente l'amore che tutti i componenti degli Angel's hanno per la loro valle e soprattutto per le borgate di montagna dove i nostri avi sopravvivevano ai rigori del clima e delle condizioni di vita più difficili, si é palesato in questa serata straordinaria. 
Alla prossima avventura, Angel's!

aa

aa

Cartoline della Collezione privata di F. Croce. fonte: http://www.condove.com

 

NOTIZIA FLASH

2010, 31 Luglio - Mattina

La cantoria "Sogno dell'Angelo", versione italiana degli Angel's Dream, si é esibita con discreto successo in un matrimonio in quel di Almese (TO). Un grazie a Don Antonello per l'incitamento a continuare su questa strada. p.s. capiamo la stanchezza, ma ti sei perso un gran bel concerto a Mocchie!!!

2010, 5 aprile

Esordio in casa... con successo!
Festa patronale di S. Valeriano - Una serata in compagnia degli Angel's

Per una volta lasciamo da parte le iniziative puramente benefiche e ci dedichiamo a divertire il villaggio che ospita le nostre prove. Dopo il saluto delle autorità, che hanno incontrato i cittadini di S. Valeriano, gli Angel's si sono cimentati, in un ambiente meno formale rispetto alle chiese che li hanno accolti di recente, decisamente più sciolti.
Più che le capacità canore, sta iniziando a prevalere e a vedersi chiaramente il legame di forte amicizia e condivisione che ci appartiene. 
I feedback sono stati molto positivi, e speriamo in futuro di riuscire a coinvolgere il pubblico come siam riusciti a fare questa sera. Grazie alla Pro Loco di Borgone per la disponibilità e alla Protezione Civile per il gradevole rinfresco a base dell'ottima focaccia di Susa.

D.C.

 

aa

 

2010, 8 marzo

Pandora: operazione compiuta
Scoperchiato il vaso dell'indifferenza grazie all'associazione di volontariato Pandora e al coro Angel's Dream
 

La diversità é un valore, non un difetto. Con questo spirito ci siamo trovati Domenica 7 Marzo per un'altra iniziativa benefica. Questa volta si é trattato della presentazione ufficiale della associazione Pandora, un gruppo di persone fortemente motivate nella ricerca di mezzi per aiutare le persone diversamente abili e i loro familiari, spesso costretti a rinunce e, ancora più grave, a subire l'indifferenza delle persone. Il pubblico, nonostante l'annuncio fosse arrivato su La Stampa, non ha riempito la chiesa di S. Evasio in Susa, ma chi c'era ha comunque cantato e applaudito per gli assenti. Gli Angel's, dopo qualche tempo di rodaggio, iniziano a detta di molti esperti del settore, emozionare. L'effetto sorpresa iniziale, i lumi e l'atmosfera creato dalle sole voci che cantano all'unisono Down to the River to Pray, dà un primo colpo d'occhio sulle nostre prerogative: sorriso, sentimento, amicizia e coralità. Questi elementi sono perdurati per tutto il corso del concerto. Le incertezze delle prime uscite stanno per lasciare il posto alla concretezza della nostra armonia, e la gente sembra apprezzare. Anche il primo tentativo di un coinvolgimento diretto del pubblico in Amen sembra aver funzionato a dovere. Una domenica di lavoro, ma che lascia il sentore di aver contribuito a fare del bene. In fin dei conti, questo é ciò che conta veramente.

s

________________________________________________________________________

2010, 7 febbraio

Il treno della solidarietà passa anche da Vaie
Un sucesso di pubblico il concerto pro-Haiti di sabato 6 febbraio 2010

La musica l'ha fatta da padrone anche in questa serata di febbraio. L'idea un po' affrettata di associare il coro dei bambini di Canto Libero con gli Angel's Dream, per un concerto deciso in 15 giorni e con la necessità, per entrambi i cori, di rendere un po' diverso il repertorio presentato pochi giorni addietro nella stessa chiesa, si é comunque rivelato un successo. La solidarietà del pubblico é stata grande: oltre 400 euro raccolti e che verranno consegnati ai Frati Camilliani assieme ai proventi di un altro concerto benefico, quello dei Free Voices Gospel Choir di Laura Robuschi, presente sui banchi della chiesa parrocchiale. Qualche problema di messa a punto acustica ha un po' penalizzato le nostre performances... cantare senza sentire la base di sottofondo risulta complicato anche per i migliori artisti! A luci ormai spente, il giudizio generale del pubblico é risultato tutto sommato positivo, sebbene qualche musicista tra il pubblico abbia lamentato qualche nota fuoritempo e qualche movimento ancora da regolare. Ancora una volta, la speranza é quella di aver trasmesso l'allegria e l'emozione di un gruppo di amici che si mettono in gioco per raccontare un modo diverso di pregare. D'altra parte, Sant'Agostino già nel 380 D.C. diceva che " chi canta prega due volte".
 

Foto
________________________________________________________________________

2010, 25 Gennaio

Angel's Dream: cantare per fare del bene
Haiti ha bisogno di un aiuto. Gli Angel's Dream sono presenti.

Il 6 febbraio, alla Chiesa di Vaie, gli Angel's terranno il loro secondo concerto, accompagnando i bambini della cantoria parrocchiale, diretti da un nostro membro fondatore, Gemma. L'occasione é quanto più speciale ci possa essere: fare del bene. Il terremoto che ha sconvolto Haiti, di dimensioni epocali, ha stroncato una popolazione già tra le più povere del mondo. Un esame di coscienza per la nostra società, che nell'isola di Hispaniola si reca per fare del turismo (e non sempre del turismo innocente, siamo franchi), dall'altra sponda, a Santo Domingo. L'isola dei famosi é solo uno specchietto per le allodole: c'é un'altra parte dell'isola che muore, migliaia di orfani senza cibo e milioni di senza lavoro. Il terremoto ha solo fatto traboccare un vaso ormai colmo di stenti e povertà. Con il nostro piccolo contributo speriamo di giovare alla causa del popolo Haitiano, fosse anche solo per sfamare una famiglia per qualche giorno. Ognuno deve contribuire. Vi aspettiamo alle 21 a Vaie sabato 6 febbraio!

H

________________________________________________________________________

2010, 5 Gennaio.

Gli Angel's Dream in debutto a Vaie
Una prèmiere ricca di emozioni per una serata speciale 

Grazie alla collaborazione del maestro Sergio Merini e di tutta la corale Musica Nuova, e altresì alla gentile concessione della chiesa parrocchiale, il debutto di questa nuova formazione é stato meno complicato del previsto. Agli Angel's l'onore di aprire la serata (per motivi logistici, ovviamente), e infine di chiuderla dopo la piacevole esibizione della corale ospitante.  
Il pubblico ha accolto con piacere questa novità nel panorama musicale valligiano (ricordiamo che gli Angel's Dream sono la prima corale Gospel formatasi in valle di Susa) e anche la stampa locale ne ha dato risalto. Una chiesa gremita, esauriti persino i posti in ginocchio, e un calore del pubblico raro per gente di montagna, ci hanno scaldato il cuore motivandoci ancor di più. L'emozione, unita a qualche malanno stagionale, ci hanno un po' penalizzato. 
I commenti della platea ci hanno entusiasmato, e le critiche sono comunque ben accette e d'aiuto per il prosieguo della nostra attività. C'é chi ha sottolineato la prevalenza della parte strumentale sulle voci, gli abbiam risposto che il mixerista era di parte in quanto autore delle musiche ;-)  ; chi ha evidenziato qualche tremore di troppo in fase iniziale, che proprio non abbiamo potuto evitare;  l'acustica non era perfetta, ma in questo si sa, le chiese donano un'atmosfera idilliaca ma il riverbero é incontrollabile; forse nei movimenti non eravamo propriamente brillanti, in effetti, ma ci siamo concentrati sull'aspetto più importante, la musica. Il fatto di aver proiettato le traduzioni dei brani ha sicuramente agevolato la comprensione dei testi, così come la partecipazione e l'attenzione del pubblico. 
La cosa più appagante é aver saputo é che persone di indiscussa comptetenza musicale abbiano provato un brivido di emozione sentendo alcuni dei brani da noi presentati. Se anche solo UNA persona tra il pubblico ha davvero risvegliato dentro sè un'emozione grazie a noi, il nostro sforzo é stato ben speso.
Tutto sommato, un'esperienza molto positiva, che ci permette di guardare ai prossimi passi da scalare con più fiducia. 
La sensazione, ora che si é assaporato il gusto dell'entrare in chiesa con la tunica, di esibirci mettendo a nudo le nostre debolezze e mostrando i nostri punti di forza, é che si sia creato un gruppo non di cantanti, ma di amici. Questa avventura, per breve che sia, si sta rivelando come qualcosa di veramente grande.

D.C.   

JOURNALPHOTO